Come fare di più, facendo in realtà di meno

 
 
a-stressful-woman-9RJP2AU.jpg
 

Abbiamo parlato con centinaia di blogger, e la cosa che viene fuori di continuo è che si sentono stremati.

Dai loro video su YouTube, o dalle loro immagini su Instagram, potrebbe non sembrare che sia così.

All’apparenza, stanno vivendo la vita dei loro sogni…

Ma la maggior parte di loro, si sente come se fosse sulla ruota di un criceto, con la costante pressione di dover creare nuovi contenuti.

In un mondo dove vlog quotidiani sono la nuova regola, anche pubblicare 2-3 video a settimana li fa sentire come se non stessero facendo abbastanza…

E questa é solo la punta dell’iceberg.

Questo è un problema specialmente quando fanno tutto questo lavoro, e poi si rendono conto che i loro canali social non stanno crescendo come vorrebbero, e che stanno guadagnando solo qualche centinaio di euro al mese… se gli va bene.

Per questo, ci sono sempre più persone che ci chiedono come riusciamo a gestire un business online di successo, senza sentirci sempre esauriti e sotto pressione.

Come fare DI PIÙ, facendo in realtà DI MENO.

Perché alcune persone si sentono esaurite, mentre altre riescono a fare di meno ma ad avere risultati nettamente migliori?

Cosa succede realmente?

E’ perché alcuni hanno più tempo nelle loro giornate?

Perché sono più produttivi?

Più organizzati?

Perché non hanno bambini? (questa era la "scusa" numero uno per cui le persone con figli dicevano che noi riuscivamo a fare tutto e loro no, ma ora non la possono più usare ;))

Ovviamente no.

La differenza più grande, è tra concentrarsi ad essere blogger, e concentrarsi ad essere imprenditori.

Noi abbiamo scelto di concentrarsi ad essere imprenditori.

Anche se nel nostro business facciamo alcune cose che anche i blogger fanno, come creare contenuti e usare i social network, la differenza principale tra un blogger che arranca a fatica e un imprenditore, è il loro modello di business.

Permettici di spiegare:

i blogger tendono a guadagnare attraverso pubblicità e sponsorship.

Questo vuol dire che, ogni volta che creano un contenuto nuovo, e i loro follower cliccano per leggerlo o per guardarlo, loro (i blogger) guadagnano un po’ di soldi.

Oppure, ogni volta che un brand gli dà prodotti gratuiti (o gli dà 100€) per promuoverli, loro fanno un video o scrivono un articolo che racconta quanto quel prodotto è eccezionale.

Come puoi vedere, qui il problema é che:

  • Per guadagnare dalle pubblicità, un blogger deve creare un contenuto e assicurarsi che i suoi follower lo leggano o lo guardino. Una volta fatto questo, la maggior parte del risultato finisce, e il blogger deve creare altri contenuti gratuiti per avere altri click e altre visualizzazioni dai suoi follower, in modo da guadagnare altri soldi.

  • Per guadagnare dai brand, devi praticamente vendere la tua anima e promuovere qualsiasi cosa un brand ti chieda di promuovere (se no, non guadagni), cosa che nel tempo diventa in autentica e pure fastidiosa.

Come puoi vedere, il modello di business(il fatto che i blogger guadagnano solo dalle pubblicità e dalle sponsorizzazioni) comanda il loro comportamento.

Questo é il motivo per cui molti hanno iniziato a creare contenuti giornalieri, o a pubblicare di continuo post promozionali.

Questo spiega anche perché la maggior parte dei contenuti pubblicati dai blogger, è generica, già vista, e dà l’impressione di essere solo "rumore".

A causa del loro modello di business, i blogger devono continuare a produrre contenuti che piacciono alle masse, in modo da ricevere il numero più alto di click e visualizzazioni, e così guadagnare più soldi.

E anche quando l’argomento non è una cosa frivola, i contenuti che pubblicano tendono ad essere di bassa qualità, perché non è semplicemente possibile creare contenuti FANTASTICI in poco tempo e con una frequenza così alta.

Come puoi vedere, non è colpa dei blogger.

Semplicemente, è dovuto al modello di business che hanno scelto… la maggior parte delle volte senza neanche rendersi conto che questo loro destino era segnato già dall’inizio.

Perché noi abbiamo evitato di scegliere questo modello di business, e perché pensiamo che lo dovresti evitare anche tu.

Prima di iniziare qualsiasi nuovo business, investiamo sempre molto tempo pensando al modello di business, perché come ti sarà ormai chiaro, costituisce le fondamenta del business che stiamo per iniziare e determinerà quello che dovremo fare in futuro.

Questo é il motivo per cui scegliamo intenzionalmente di creare un business che vende direttamente ai consumatori, creando i nostri prodotti e vendendoli direttamente alle persone, che hanno la possibilità di scegliere se vogliono investire con noi i loro soldi guadagnati con fatica, oppure no.

Crediamo che se i nostri prodotti sono buoni, il nostro business andrà bene. E se non lo sono, i clienti ci chiederanno di essere rimborsati, e noi saremo costretti o a migliorare i prodotti, o a chiudere il nostro business.

Niente di più semplice di così.

Come puoi vedere, il modello di business è quello che ci mantiene responsabili di creare continuamente prodotti fantastici, e alla fine ci porta a concentrarsi sulla QUALITÀ e non sulla quantità.

Sapendo che il nostro business non dipende dal numero di click e di visualizzazioni, impieghiamo il nostro tempo a creare contenuti che sappiamo essere tra i migliori nel nostro settore, che superano la prova del tempo, e che il nostro pubblico adora.

E anche contenuti ultra-premium, come Metodo Step Academy, che è riconosciuto come uno dei programmi di riferimento per chi vuol creare un business online in Italia.

È per questo che i nostri studenti ottengono risultati veri.

Per noi, il successo più grande è sapere che un cliente è felice di aprire il suo portafoglio e pagare per avere accesso ai nostri prodotti.

Questo é il motivo per cui impieghiamo i nostri giorni a creare valore, non contenuti acchiappa-click.

E questo è il motivo per cui la nostra missione è creare clienti che rimangono con noi a vita. Persone che comprano il nostro programma, e sono così contente che lo dicono ai loro amici, oppure tornano da noi per comprare altri prodotti (invece di vendergli un inutile ebook da 7€ ed essere costretti ogni giorno a trovare nuovi clienti perché le persone comprano una volta e poi spariscono).

Alla fine, se noi ti aiutiamo ad avere successo, noi abbiamo successo.

Se invece non riusciamo ad aiutarti, il nostro business è destinato a morire.

Vedi, è il modello di business che ci ha permesso di avere come priorità numero 1 i nostri clienti e gli iscritti alla nostra newsletter, invece di essere costretti a svenderci per avere click e visualizzazioni.

Ci auguriamo che questo articolo ti ispiri a riconsiderare il tuo modello di business, se (magari inconsapevolmente) ne hai scelto uno che adesso capisci non essere allineato con quello che vuoi.

Oppure, se stai ancora iniziando, ci auguriamo che questo articolo ti ispiri a scegliere il tuo modello di business con attenzione.

Per esperienza personale, ti possiamo dire che non c’è niente di più soddisfacente che svegliarsi ogni giorno, e gestire un business che è basato sul vendere un prodotto che tu hai creato, un prodotto che le persone sono felici di comprare, e un prodotto che gli dà i risultati che hanno sempre sognato di avere.

Hai pensato a qual é il business model migliore per te? Scrivicelo nei commenti!